Pages Navigation Menu

Tende, mobili e arredi a Guastalla Reggio Emilia

Le tende a bastone

Le tende a bastone

Nel linguaggio tecnico pratico ci sono alcuni termini che si sono imposti nel tempo tra gli addetti ai lavori nel settore dei tendaggi ma che ancora non risultano del tutto comprensibili ai più.

Tende a bastone? E come sono? Spesso è la domanda.

Per fare un briciolo di chiarezza vorrei portare il mio contributo.

Per tende a bastone si intende quel tipo che per sostenersi necessita di fissaggio a muro sopra la finestra tramite due o più supporti che si staccano dalla parete e che sorreggono un’asta o bastone (eccolo finalmente!) a loro perpendicolare sul quale sono fissate le tende. Complesso vero?

Credo che le foto siano più chiare di poche complicate parole. Ne allego quindi alcune a questo post.

Il nome “bastone”, davvero bruttissimo (!), sta a indicare nient’altro che l’asta ovvero il “supporto orizzontale” (e perché non chiamarlo semplicemente così?) indispensabile alle tende per svolgere la funzione per cui sono nate: oscurare e arredare restando appese.

In un altro post parlerò dei vari supporti che offre il mercato, davvero adatti a moltissime esigenze.

Questa tipologia di tende racchiude normalmente le soluzioni più importanti, quelle che in una stanza si vedono come elemento di grande arredamento e che personalizzano gli ambienti parlando anche di chi li abita e dei loro gusti. Non sono necessariamente le più costose.

Quasi sempre coprono con abbondanza il vano finestra partendo da pochi centimetri dal soffitto (a meno che non si tratti di ambienti storici e quindi con altezza superiore alla norma) per giungere a filo pavimento oppure poggiandosi dolcemente sopra con un effetto romantico a cascata.

Come si può immaginare si contrappongono alle tende a vetro che, al contrario, non coinvolgono soffitto, muri e pavimento ma restano più o meno strettamente legate alle dimensioni delle finestre. Ad onor del vero si vedono fissaggi a bastone anche per piccole tende che arrivano giusto poco sotto il davanzale ma l’effetto che se ne ricava è spesso modesto quando non addirittura controproducente dal punto di vista estetico. Brrrr…. Io non lo consiglio mai!

Il nostro ormai noto supporto orizzontale non ha solo una funzione di sostegno per il più nobile tendaggio ma oggi è diventato a pieno titolo importante elemento d’arredo esso stesso. E con lui anche i supporti laterali a muro che lo reggono ma soprattutto i terminali.

Assieme rappresentano il logico coronamento estetico di una bella tenda e permettono di abbinare il colore e il materiale degli stessi bastoni ad altri elementi come lampadari, maniglie delle porte, dei mobili, tavolini salotto ed altri arredi per riprenderne anche i metalli con cui sono realizzati e non lasciare nulla al caso ma, anzi, per offrire un ulteriore salto di qualità e di gusto.

Un esempio: se le maniglie delle porte sono in acciaio satinato, perché non coordinarle con bastoni e loro terminali nello stesso metallo nobilitato?

Allo stesso modo se l’ambiente è arredato con mobili antichi e ha un lampadario in ferro color canna di fucile, perché non abbinarlo con uguali supporti per le tende?

L’effetto e garantito.

Tornando al nostro argomento principale credo ormai tu abbia compreso molto bene che con il nome di tende a bastone si indica la tipologia classica, più diffusa e conosciuta di tendaggi ed è il tipo di fissaggio a darle il nome.
Una alternativa al bastone è il binario per tende: lo vedremo in un altro post.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: